Sdench

Da WikiVivarium.

Lo sdench è un genere musicale alternativo, diffuso principalmente in Finlandia.

Gli stilemi del genere sono stati dettati dall’opera del musicista Kavasi, soprattutto nei primi due album. Lo sdench si caratterizza per il rifiuto della forma canzone (ripresa poi nel post-sdench) tramite composizioni strumentali, difficilmente divisibili in parti omogenee, più frequentemente risultanti da variazioni quasi contrapposte di linguaggi molto differenti. La sperimentazione è fondamentale e avvicina questo genere sia al progressive rock che all’industrial, grazie anche all’uso di strumentazioni elettroniche insieme a strumenti tradizionali, etnici e acustici. Alle ritmiche asettiche e minimaliste, spesso distorte e su tempi composti, si affiancano armonie molto ambientali caratterizzate da suoni aperti e ricchi. Non è infrequente l’uso di poliritmie e polimetrie, e sotto l’aspetto melodico le linee sono tendenzialmente lunghe e spesso sviluppate su scale modali o non canoniche nella musica leggera, come scale algerine, napoletane, cinesi. Spesso sono presenti parti vocali campionate o recitate[1].

Gruppi[modifica]

Oltre al già richiamato Kavasi, discreta fama hanno avuto gruppi come orca-Kurjuutta, Jäämätön sementti, kiitos e Laitoin siihen rikkaan lautasen. Fuori dalla Finlandia, sono apprezzati dalla critica anche i russi Tol'ko v tselom e i greci Oraío gatáki[2].

Post-sdench[modifica]

Per post-sdench si intende una variante dello sdench più intimista, caratterizzata da un ritorno alla forma canzone e una minore spregiudicatezza compositiva, tipica dalla fase più tarda di Kavasi, che si firma ora come Rauhallisesti[3].

Note[modifica]

  1. Musikkultur, giugno 2002, pp. 56-82
  2. Musikkultur, luglio 2009, pp. 30-36
  3. Suomi Rockissa, luglio 2009